SPEDIAMO IN TUTTA ITALIA DALL'EMILIA IN 48H. SCOPRI IL GUSTO DELLA NOSTRA SELEZIONE GOURMET.

APERITIVO con hummus e cracker

È il momento della giornata che molti preferiscono, quello in cui allentare la tensione, dimenticare il lavoro e prepararsi a una serata di relax, in compagnia delle persone a cui vogliamo bene. “L’ora felice”, non per nulla nei locali la chiamano happy hour. E se un tempo – già nell’antica Grecia – il termine “aperitivo” si riferiva esclusivamente alla bevanda “che apre” l’appetito, da consumare prima del pasto serale, oggi prolunghiamo la spensieratezza il più possibile, con vassoi pieni di gusto e colore. Ci sono aperitivi più veloci, da consumare in piedi o prima di spostarsi a tavola, e altri più lenti, così sfarzosi da trasformarsi in vere e proprie cene.

La nostra idea, versatile e divertente, può impreziosire un buffet, accompagnare una serata di giochi durante le feste, diventare il vostro spuntino preferito, ma – con l’aggiunta di pochi, semplici, ingredienti – assume volentieri il ruolo di protagonista assoluta. L’avvolgente cremosità dell’hummus, la croccantezza dei nostri cracker: un contrasto che diventa armonia, reso ancora più irresistibile dall’arcobaleno di sfumature che colorerà la tavola. Una ricetta che potrete personalizzare aggiungendo il vostro ingrediente preferito, come fosse la firma su un biglietto di auguri. O su una lettera d’amore.

  

Preparazione: 20 minuti

Dosi:
per 8-10 persone

Ingredienti

Per l'hummus classico:

230 g di ceci cotti sgocciolati
30 g di tahina
30 g di olio extravergine di oliva
20 g di succo di limone
1- 2 spicchi di aglio
1/2 cucchiaino di curry
3 cucchiai di acqua
Un pizzico di sale
Per guarnire l'hummus classico:
Paprika dolce
Semi di sesamo misti
Olio extravergine di oliva

Per l'hummus di carote:
180 g di carote (al netto degli scarti)
230 g di fagioli cannellini
30 g di tahina
30 g di olio extravergine di oliva
20 g di succo di limone
1- 2 spicchi di aglio
1/2 cucchiaino di curry
3 cucchiai di acqua
Un pizzico di sale
Per guarnire l'hummus di carote:
Semi di sesamo nero
Olio extravergine di oliva

Per l'hummus di piselli e pistacchi:
250 g di piselli cotti
30 g di tahina
30 g di olio extravergine di oliva
20 g di succo di limone
1- 2 spicchi di aglio
1/2 cucchiaino di curry
3 cucchiai di acqua
Un pizzico di sale
Per guarnire l'hummus di piselli e pistacchi:
Pistacchi tritati
Prezzemolo fresco
Semi di sesamo
Olio extravergine di oliva

In abbinamento:
Cracker Emilia Food Love nei 5 gusti (cereali, sesamo, pomodoro e origano, curcuma e semi di papavero, olio di oliva)
Giardiniera di Verdure sott'olio Emilia Food Love
Salame stagionato
Olive

Procedimento

  1. Per prima cosa scaldate in padella un filo di olio con uno spicchio di aglio, poi aggiungete le carote a fettine, facendole rosolare appena. Aggiungete 50 ml di acqua e lasciate coperto per i primi 10 minuti, poi rimuovete il coperchio e proseguite la cottura fino a quando le carote non saranno tenere.
  2. Dedicatevi quindi agli hummus: inserite tutti gli ingredienti previsti per l’hummus classico nel tritatutto e lavorate ad alta velocità (se necessario aggiungete poca acqua per volta fino a raggiungere la consistenza desiderata: corposa, ma morbida). Versate l’hummus classico in una ciotola da portata e guarnite la superficie con paprika dolce, semi di sesamo misti e un filo di olio.
  3. A questo punto – sempre nel tritatutto, senza bisogno di lavarlo – procedete con l’hummus di carote: inserite tutti gli ingredienti previsti, comprese le carote già cotte con l’aglio, e lavorate allo stesso modo dell’hummus precedente. Versate in un’altra ciotola e guarnite con qualche fettina di carota che avrete tenuto da parte, semi di sesamo nero e un filo di olio.
  4. Seguendo lo stesso procedimento preparate anche la variante piselli e pistacchi, che guarnirete con granella di pistacchio, foglie di prezzemolo, semi di sesamo e un filo di olio. 
  5. Allestite la tavola per il vostro coloratissimo aperitivo con i tre hummus, i Cracker Emilia Food Love e altri abbinamenti sfiziosi come la Giardiniera di Verdure sott’olio Emilia Food Love, affettati saporiti (per esempio un buon salame stagionato) e olive miste.

Un suggerimento

Per un aperitivo ancora più indimenticabile vi consigliamo di aggiungere una degustazione delle differenti stagionature di Parmigiano Reggiano Emilia Food Love, per esempio scegliendo il nostro Tris Parmigiano Reggiano DOP (18, 24 e 36 mesi).

APERITIVO with hummus and crackers - EMILIA FOOD LOVE






Altro su Ricettario

SAVORY PANNA COTTA with Parmigiano Reggiano cheese, walnuts, rosemary, pepper, and honey
PANNA COTTA SALATA al Parmigiano Reggiano con noci, rosmarino, pepe e miele

0 Commenti

Una ricetta contesa tra diversi paesi europei e famosa in tutto il mondo, messa nero su bianco per la prima volta in Italia - e più precisamente in Piemonte - negli anni Sessanta del Novecento: è la Panna cotta, un dolce dalla consistenza inconfondibile, così come il suo gusto.


La nostra Panna cotta è una prelibatezza salata con Parmigiano Reggiano, noci, rosmarino, pepe e miele. Equilibrata ma avvolgente, rustica ma elegante: basterebbe la sua bontà per renderla protagonista della tavola, ma grazie alla decorazione con noci e rosmarino è una delizia anche per gli occhi.

Leggi tutto →

SOFT SAVORY CAKE with Parmigiano Reggiano
TORTA MORBIDA al Parmigiano Reggiano

0 Commenti

Se pensiamo a una torta la prima forma che ci viene in mente è quella rotonda: forse perché in origine questo dolce veniva preparato in onore della Dea Artemide, custode della luna, e alla luna voleva somigliare. Oggi ci sono torte di ogni forma, colore e gusto. Dolci, ma anche salate, come la protagonista della nostra ricetta.


La Torta morbida al Parmigiano Reggiano è una delizia tutta emiliana, perciò - insieme al Re dei formaggi - non poteva mancare il Prosciutto crudo di Parma. Buona e bella, cattura lo sguardo e il palato: che sia un giorno qualunque o una speciale ricorrenza, insieme alla Torta morbida porterete in tavola tutta l’atmosfera della festa.

Leggi tutto →

PASTA with Parmigiano Reggiano cream and pumpkin
PASTA con crema di Parmigiano Reggiano e zucca

0 Commenti

Si dice che sia stato Marco Polo a portare la pasta in Europa, tornando dal viaggio che lo condusse in Asia attraverso la Via della Seta. Questa storia, però, è tanto affascinante quanto falsa: la pasta, infatti, era già conosciuta e consumata nel 1000 a.C. da Greci ed Etruschi e accompagna la nostra storia fin dai tempi delle prime coltivazioni di grano.


Oggi, quando pensiamo a un piatto di pasta, spesso immaginiamo un semplice e gustoso sugo al pomodoro e basilico, ma fortunatamente le possibilità e i condimenti sono così tanti da sembrare quasi infiniti. La nostra ricetta con crema di Parmigiano Reggiano e zucca è ricca ma delicata, cremosa e avvolgente. Ideale con un formato come la calamarata, che accolga e raccolga tutto il condimento, perché siamo certi che non vorrete lasciare proprio nulla nel piatto.

Leggi tutto →